domenica 26 maggio 2013

Insonnia, ecco come sconfiggerla con i colori

C'è chi ne soffre in modo cronico, chi deve farci i conti in determinati periodi o a seconda di specifici stati emotivi. L'unica costante è che l'insonnia è una scocciatura piuttosto diffusa e che a giro affligge un po' tutti almeno una volta nella vita.
Secondo studi recenti però qualche accortezza insospettabile potrebbe tenerla a bada quando non addirittura abbatterla del tutto. Si tratterebbe della scelta dei colori delle pareti delle nostre camere da letto. Sembra infatti ormai acclarato che alcuni colori influiscano in modo determinante sulla nostra vita, sui nostri umori e sui nostri stati d'animo e per ciò che concerne il dormire in modo particolare ci sarebbero delle cromature specifiche che andrebbero adottate per assicurarsi sonni tranquilli e continuati.

Il blu ad esempio sembra essere la tinta principe, quella più indicata, in quanto da sempre associato alla calma tanto da aiutare l'organismo a regolare il battito cardiaco e abbassare la pressione sanguigna
Questi dati emergono da uno studio approfondito eseguito prendendo in esame le abitudini e le tendenze legate al sonno di circa 2000 abitazioni. E' stato osservato proprio che chi ha trascorso le proprie notti in camere con tinte blu ha potuto beneficiare di un sonno lungo anche 7 ore e quaranta minuti. Una favola! Altri colori alleati del sonno sono risultati essere anche il giallo e il verde.
Lo stesso studio ha inoltre evidenziato le tinte assolutamente da sconsigliare nella lotta contro l'insonnia e in cima a tutte spicca senz'altro il viola, colpevole di sollecitare troppo la nostra attività cerebrale. Altri colori come il grigio e il marrone invece porterebbero ad un vago senso di sconforto e depressione e quindi fanno compagnia al viola nella lista dei colori da licenziare nelle nostre camere da letto.
Se invece dormire è proprio l'ultimo dei nostri pensieri e abbiamo intenzioni di goderci la piacevole compagnia del nostro partner, allora la scelta del colore delle pareti dovrebbe cadere sul caramello che a quanto pare promette indimenticabili notti anche 3 volte a settimana!
Fonte: link


(Foto di Schmirn - Flickr)

-->

Nessun commento:

Posta un commento