sabato 10 novembre 2012

Predictor Fertility

Sono tantissime le coppie che, ad un certo punto del loro magico percorso insieme, decidono consapevolmente di provare a concepire un bambino e, a partire da quel momento, la speranza di coronare quel sogno nel più breve tempo possibile comincia a far capolino.
A volte succede proprio così, un desiderio che si avvera già al primo tentativo: questione di fortuna, di tempismo e di tutta una serie di cause favorevoli. Molto più spesso invece occorre più tempo semplicemente perché non siamo tutti uguali e perché la fertilità dipende da moltissime cause. Bisogna indovinare i tempi innanzitutto e non lasciare mai che il pensiero del concepimento diventi un chiodo fisso. Anzi, trovarsi in una predisposizione d’animo serena e rilassata spesso è proprio la chiave per concretizzare prima quel dolcissimo sogno.
Qualche altro importante accorgimento per spianare la strada ad una possibile gravidanza è sempre bene tenerlo presente e questo vale tanto per l’uomo quanto per la donna perché, quando l’attesa di un avvenuto concepimento comincia a prolungarsi un po’ più del previsto, diventa di fondamentale importanza evitare di colpevolizzare il partner. Si ricorda ad esempio di monitorare sempre l’ovulazione, avere rapporti frequenti, mantenere il proprio peso corporeo né al di sotto né al di sopra della media, non sottovalutare l’importanza del riposo notturno, evitare abitudini dannose per la salute come il fumare e il bere.
Ma sul tema fertilità è bene non sottovalutare anche altri fattori. Ad esempio, magari non tutti sanno che le possibilità di concepire decrescono con l’età, o che è possibile - tanto per gli uomini quanto per le donne egualmente protagonisti quando si tratta di problematiche di fertilità - sottoporsi a degli esami mirati prescritti da uno specialista. L’importante è affrontare tutto all’interno della coppia, con il dialogo e il confronto, in maniera responsabile e matura.
E’ bene anche sapere che quando un ritardo nel concepimento dipende dalla donna ciò spesso è dovuto - tra le cause più frequenti - a problemi ormonali o di ovulazione, mentre se dipende dall’uomo è altamente probabile che sia per via di un basso numero di spermatozoi che si traduce in minori possibilità di fecondare l’ovulo.
Se si ha voglia di sondare un po’ il terreno in merito al grado di fertilità della propria coppia, oggi ci sono delle novità. E’ infatti possibile trovare delle risposte anche nell’intimità della propria casa affidandosi a dei test comodamente acquistabili in farmacia. Nel campo, il brand Predictor rappresenta una garanzia in quanto presente sul mercato già dagli inizi degli anni Settanta con i test di gravidanza. Oggi, in particolare, il brand si propone con un interessante prodotto, il Nuovo Predictor Fertility, disponibile sia nella versione femminile che maschile.
Nella fattispecie, il Nuovo Predictor Fertility Femminile prende in esame la quantità corporea di ormone follicolostimolante (FSH) per rilevare se il livello supera o meno il valore limite di 25mlU/ml. Qualora fosse superiore, allora ciò indicherebbe una minore fertilità e a, questo punto, sarebbe bene chiedere un consulto ad uno specialista ginecologo.
Il Nuovo Predictor Fertility Maschile invece misura la concentrazione dello sperma e qualora questa risultasse inferiore al valore limite di 20milioni/ml sarebbe consigliabile affidarsi al parere di un medico per ulteriori accertamenti.
E’ sempre bene infatti tenere presente che in nessun modo questi indicatori di fertilità possono sostituirsi al parere di un medico o al peso di una visita specialistica anche perché grazie ai test Predictor Fertility è possibile ottenere delle risposte in merito ai principali fattori che influiscono sulla fertilità, non alla totalità di essi per i quali invece è indispensabile sottoporsi ad esami di altra natura.
D’altro canto, i pregi di un prodotto del genere sono innegabili come la possibilità di ottenere riposte veloci per i propri dubbi – i responsi sono infatti già disponibili nell’arco di 5 minuti - in modo assolutamente privato, tra le mura domestiche e al riparo da sguardi indiscreti. Infine non è da sottovalutare l’alta affidabilità dei risultati nonché la fiducia nei confronti di un marchio presente sul mercato da decenni.

Articolo sponsorizzato

2 commenti:

  1. mi è piaciuto molto il taglio del tuo articolo, più centrato sul problema che sul prodotto... e poi mi fa piacere che i nostri blog siano "gemellini". bacio
    m.c.

    RispondiElimina
  2. Come sono cambiati i tempi... quando io ero in attesa e frequentavo i forum di pancine e speranzose, mi ricordo che molte cercavano di capire il momento dell'ovulazione con gli stick "Persona". Questo sarebbe stato più comodo di certo ;-)

    RispondiElimina