domenica 21 ottobre 2012

Combattere la fame con lo sport svolto al mattino

Fare sport, si sa, fa bene e se svolto regolarmente è un ottimo alleato per mantenerci in perfetta forma fisica o per far perdere quei chiletti di troppo laddove ce ne fosse bisogno.
Ma è anche altrettanto risaputo che, conclusa qualunque sessione di attività fisica, il nostro appetito tende a rispondere con un sensibile aumento della fame e così anche chi parte con le migliori intenzioni di far pendere l'ago della bilancia verso il peso desiderato si ritrova spesso a recuperare in fretta le calorie e i grassi appena bruciati.
Forse però una speranza in tal senso ci giunge d'oltreoceano...

Un recente studio condotto da un team di ricercatori statunitensi della Brigham Young University di Provo, nello Utah, sembra capovolgere completamente quanto precedentemente affermato. 
In seguito ad una serie di esperimenti condotti su alcuni soggetti infatti, questo gruppo di studiosi ha osservato un calo significativo dell'appetito in coloro i quali erano soliti sottoporsi a regolari sessioni di allenamento mattutino. 
La fascia oraria in cui si sceglie di dedicarsi all'attività fisica dunque a quanto pare sarebbe la chiave perché il nostro appetito risponda con minore foga alla vista e al pensiero del cibo e anzi una seduta di sport della durata di circa 40 minuti svolta nelle prime ore della giornata aiuterebbe proprio a combattere la fame.
Questi risultati sono stati raccolti dopo aver esaminato la risposta neuronale di 35 donne in seguito alla loro regolare sessione di allenamento e ciò che è saltato fuori è che, alla vista di pietanze e leccornie varie, il cervello di quante avevano faticato per bene subito dopo sveglie ha mostrato segni di interesse e stimoli molto più deboli.
Certo, questo studio che si trova ancora in una prima fase di osservazione non risponde ancora ad alcune domande fondamentali come, ad esempio, quanto tempo duri questa mancanza di interesse nei confronti del cibo, per quanto tempo l'assalto a merendine, spuntini e snack possa ritenersi effettivamente scongiurato.
Ma nonostante questi interrogativi rimangano ancora senza risposta, il primo step di questi studi getta una luce a dir poco interessante sul tipo di approccio più consigliato nei confronti dello sport al fine di ottenere i risultati sperati.
Fonte: link

-->
(Foto di StoneySteiner - Flickr)

4 commenti:

  1. 40 minuti nelle prime ore della giornata non le troverei mai....
    monica c.

    RispondiElimina
  2. Io alla mattina quando posso faccio anche un'ora di tapis... ma la fame non mi passa lo stesso :-( Sono un caso disperato!!! :-)

    RispondiElimina
  3. Io ho provato con la cyclette, ma inquanto a ridurre la fame...colazione doppia

    RispondiElimina
  4. Monica, certo non è facile... tra faccende domestiche e lavoro è proprio un'impresa.
    Laura, dopo il parto, un'ora di tapis al giorno era nei miei progetti ma spero che mi aiuti a controllare un po' la fame, se no è inutile!
    Duran, ma allora questo metodo non funziona! Siete già in due che sostenete che la fame aumenta!!! proverò di persona e poi vi faccio sapere che effetto avrà su di me.

    RispondiElimina