mercoledì 18 aprile 2012

Mandorle: alleate del benessere dell'organismo e della perfetta forma fisica


Il professor Richard Mattes, dell'Università Purdue dell'Indiana, negli Stati Uniti, ha condotto un interessante studio sulle proprietà benefiche delle mandorle sia da un punto di vista della salute sia dal punto di vista del controllo del peso.

Questo amatissimo frutto secco infatti, tanto utilizzato in cucina soprattutto per la realizzazione di dolci e piatti tipici regionali, è risultato essere un prezioso alleato del benessere dell'organismo - grazie ad un basso apporto glicemico nel sangue - e della perfetta forma fisica.


Secondo quanto spiegato dallo studioso statunitense, molti alimenti ingeriti sono soliti trasformarsi celermente in zuccheri aumentando esponenzialmente i livelli glicemici nel nostro organismo, per poi calare drasticamente. Le mandorle al contrario sono da considerarsi un cibo salutare proprio in virtù del loro basso indice glicemico. Una volta ingerite in pratica, l'apporto di zuccheri nel sangue avviene in modo molto lento e graduale per poi mantenersi costante. In tal senso, le mandorle posso essere considerate una valida alternativa per chi soffre di diabete. Ma non solo.

Grazie agli studi del dottor Mattes è stato anche dimostrato che le mandorle e, in genere gli alimenti a basso indice glicemico, contribuiscono ad agevolare un diffuso e prolungato senso di sazietà che riduce sensibilmente l'appetito durante i pasti successivi.

L'ideale per chi è a regime di dieta, quindi, sarebbe quello di concedersi una abbondante colazione al mattino senza farsi mancare una bella manciata di mandorle in modo da ridurre il bisogno di eccedere con le porzioni e le portate del pranzo e della cena e mantenersi più sani tenendo sotto controllo il peso corporeo.

Da questi punti di vista dunque le mandorle sembrano proprio un alimento irrinunciabile sia per chi desidera tenere d'occhio il proprio peso e inalterata la propria linea, sia per chi tenga al benessere generale del proprio organismo.


(Foto di I_Nneska - Flickr)

Nessun commento:

Posta un commento